Evoluzione dei disinfettanti di John A Lopes Ph.D.

Tutti utilizziamo disinfettanti su superfici, prodotti agricoli, mani e pelle per la protezione dalle infezioni e la prevenzione del deterioramento dovuto all'azione dei microrganismi. C'è una gamma crescente di prodotti igienizzanti sul mercato per la protezione contro le infezioni di origine alimentare, per pulire le superfici contaminate e per proteggere la pelle e le mani dai microrganismi contaminanti.

 L'uso di disinfettanti iniziò molti millenni fa, quando l'uomo delle caverne usò per la prima volta il fuoco per prevenire il deterioramento del cibo arrostendolo o facendolo bollire con acqua principalmente per il gusto organolettico ma inavvertitamente uccidendo i microbi. Questo era l'uso fisico di disinfettanti per ossidazione o combustione.

 Con i progressi nella chimica, i disinfettanti fisici sono stati sostituiti da disinfettanti chimici. Così cloro, prodotti a base di alogeni, perossidi, aldeidi sono stati utilizzati come disinfettanti chimici ossidanti. Questi offrivano comodità di conservazione, manipolazione e utilizzo. La tendenza è seguita con l'introduzione di molti tipi di disinfettanti chimici e fisici come iodio, radiazioni uv, fascio di elettroni, raggi gamma e altro ancora.

 L'odore di iodio negli ospedali e l'odore di cloro nei bagni pubblici sembrano garantire la sicurezza dagli agenti infettivi. Il concetto era quello di utilizzare prodotti più potenti, non importa quanto dannosi, che possono fermare i processi vitali. Successivamente nei prodotti disinfettanti sono stati utilizzati cloroxilenolo, composti a base di ammonio quaternario, paracloro metaxilenolo, nonilfenolo, etanolo, metalli pesanti come mercurio, argento, alcol etilico e altri ingredienti infiammabili. Sebbene questi prodotti siano potenti agenti igienizzanti e disinfettanti, quasi tutti questi prodotti presentano inconvenienti di sicurezza.

 Alcuni dei prodotti mostrano una tossicità immediata evidente, alcuni possono causare reazioni allergiche come la dermatite da contatto, altri si accumulano e possono manifestare patologie dopo l'accumulo di soglia nel corpo. Pertanto, disinfettanti apparentemente sicuri e innocui potrebbero aver evidenziato patologie evidenti dopo un uso regolare a lungo termine.

 I prodotti clorurati sono altamente reattivi e possono modificare gli alimenti organici e produrre agenti cancerogeni, i perossidi producono radicali cancerogeni liberi, tracce di iodio possono interferire con la funzione tiroidea, i metalli pesanti possono accumularsi nel corpo e provocare danni ai reni, i composti di ammonio quaternario possono inibire gli enzimi colinesterasici, è stato dimostrato che il triclosan trasferisce i residui ai bambini nel latte materno, i disinfettanti detergenti contenenti bifenile possono interrompere l'equilibrio ormonale endocrino e i composti a base di xilenolo mostrano una tossicità assoluta.

Gli sviluppi recenti includono un concetto totalmente nuovo per la progettazione di agenti igienizzanti. I prodotti dovrebbero essere ugualmente o più efficaci nell'uccidere un ampio spettro di microrganismi, attivi contro i batteri resistenti agli antibiotici, non lasciare residui tossici dopo il trattamento e possono essere modulati per perdere proprietà antimicrobiche dopo l'uso. Se gli ingredienti biobased e/o biodegradabili elencati dalla FDA vengono utilizzati nei prodotti igienizzanti, i prodotti sarebbero sicuri per l'ambiente, privi di effetti nocivi e soddisferebbero i requisiti di controllo del clima. Microcide utilizza tale criterio per lo sviluppo dei suoi prodotti igienizzanti antimicrobici e l'azienda è stata raccomandata dall'EPA per il reparto presidenziale di chimica verde.

 John A Lopes, Ph.D. ha fondato Microcide oltre 30 anni fa per la ricerca e lo sviluppo di agenti microbicidi biodegradabili alternativi sicuri e non tossici ecologici. Il Dr. Lopes ha ricevuto più di 10 brevetti statunitensi e canadesi per la sua tecnologia e ha ricevuto l'Albert Nelson Marquis Lifetime Achievement Award. Il Dr. Lopes è autore di numerose pubblicazioni scientifiche sottoposte a revisione paritaria ed edizioni di libri, inclusi capitoli su Disinfezione, Sterilizzazione e Conservazione. Visitateci su www.microcide.com

Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.